November 2008 archive

Alice mi ha taggata!

By Serena

di seguito riporto il testo del giochino…

Welcome to the 2008 edition of getting to know your friends! Try not to be lame and spoil the fun! If you get tagged, copy this entire survey and paste into your own blog, change all of the answers so that they apply to you. Then visit the profiles of some of your friends and “Tag” them by simply leaving a comment, asking them to visit your blog, and state that they have been Tagged! The theory is that you will learn a lot of little things about your friends that you might not have known! Some of you may get tagged several times, so they can always refer back to your blog for your answers.

1.What time did you get up this morning? 7.15
2.Diamonds or pearls? diamanti
3. What was the last film you saw at the cinema? kung fu panda!
4.What is your favorite TV show? guardo pochissima tv
5. What do you usually have for breakfast? di solito niente…ma se proprio devo 1 sfoglia alla crema…buona!!!
6. What is your middle name? nessuno
7. What food do you dislike? il pomodoro
8. What is your favorite CD at the moment? molin rouge…
9.What kind of car do you drive? ford fiesta…da oggi si eh!!!
10.Favorite sandwich? salsiccia e stracchino…1 cosa leggera…ihihih
11. What characteristic do you despise? la falsità
12. Favorite item of clothing? jeans
13. If you could go anywhere in the world on vacation, where would you go? Parigi…
14. Favorite brand of clothing? nessuna!
15. Where would you retire to? nella mia casettina con mio maritoa scrappare 😛
16. What was your most recent memorable birthday? il 20esimo…vero amo???
17. Favorite sport to watch? nessuno…meglio praticarlo
18. Furthest place you are “tagging” this? Italia
19. Person you expect to send it back first? Non so
20. When is your birthday? 30 maggio
21. Are you a morning person or a night person? mattiniera assolutamente
22. What is your shoe size? 38

23. Pets? il mio amore nerone…e 1 gatta…
24. Any new and exciting news you’d like to share with us? da oggi ho la patenteeeee!!!
25. What did you want to be when you were little? non mi ricordo…
26. How are you today? Bene
27. What is your favorite candy? quelle alla panna
28. What is your favorite flower? rosa blu
29. What is a day on the calendar you are looking forward to? Natale!
30. What’s your full name? Serena testa
31.What are you listening to right now? niente…
32. What was the last thing you ate? 1 mars
33. Do you wish on stars? yes!
34. If you were a crayon, what color would you be? rosa…fashion
35. How is the weather right now? Buio e freddo
36. The first person you spoke to on the phone today? con dani ovviamente
37. Favorite soft drink? acqua…non bevo bibite ne alcolici…
38. Favorite restaurant? l’ariete…buona la pasta agli scampi…
39. Real hair color? mori
40. What was your favorite toy as a child? la mia bambola di stoffa…ma nn mi ricordo + come si chiamava…forse nn ce l’aveva 1 nome…
41. Hugs or kisses? baci
42. Chocolate or Vanilla? vaniglia…meglio ancora panna!!!
43. Coffee or tea?
44. Do you want your friends to email you back? sì sì
45. When was the last time you cried? dipende…
46. What is under your bed? niente
47. What did you do last night? Ho dormito
48. What are you afraid of? di rimanere sola
49. Salty or sweet? dolce…
50. How many keys on your key ring? ho 2 chiavi…con 1 sacco di portachiavi…tra cui 2 pupazzetti…1 pecorella nera e 1 apetta
51. Favorite day of the week? sabato
52. If you can choose your talent, what would it be? la creatività…
53. Do you make friends easily? no perchè sono vergognosa e timida…
54. How many people will you tag this to? 4
55. How many will respond? Non so

ecco fatto…avete letto tutto??? ora io taggo la dile, il mio bachele, erika e sissy

ecco fatto…alla prox…in sto periodo ho lavoricchiato 1 po’…e ho fatto 1 nuova borsa sbrilluccicosa…

Sere

Nuovo taglio…

By Serena

Eccomi di nuovo qui…oggi non ho niente di scrapposo da mostrarvi…ma dato che ho fatto 1 cambiamento radicale al mio aspetto ve lo voglio mostrare…

PRIMA
p1060122.JPG

DOPO
p1060306.jpg
Ebbene si…ho tagliato i capelli…ho lasciato dal parrucchiere 1 buon 15 cm di capelli…mamma che paura…speriamo che anche ricci mi stiano bene…avevo proprio voglia di cambiare…e ora dato che per l’occasione dani mi ha fatto 1 sacco di foto…eccone 1 bella carrellata…siete pronti??? Via!!!!!
p1060310.jpg
p1060329.jpg
p1060261.jpg
p1060203.jpg
p1060129.jpg
p1060126.jpg
p1060252.jpg
con mio fratello(finalmente 1 foto insieme!!!)
p1060134.jpg
Con Dani….
p1060174.jpg
p10602291.jpg
p1060232.jpg
p1060249.jpg
e poi c’è il mio unico amore…e daniele lo sa…)
p1060302.jpg
L’ultima foto che vi mostro l’abbiamo scattata a firenze con i miei compagni d’università…Siete tutti grandissimi…siamo 1 grande squadra…1 po’ pazzerella ma molto affiatata!!!!!!!
p1060084.JPG
ecco qui…ora vi saluto…vado 1 po’ a studicchiare…
1 bacione

Sere

Cronaca di una democrazia che sta morendo

By thegood

Per chi non fosse informato di ciò che sta succedendo in Italia in questo periodo, vorrei raccontarvi la forza della democrazia in Italia.

Tutti ormai sappiamo che il mondo della scuola e dell’università sono in agitazione contro una riforma che sembra voluta solo dai politici.

Nessuno (o quasi) sa però come i nostri rappresentanti stanno risolvendo la situazione.

Cossiga (Senatore a vita, ex presidente della Repubblica, etc etc) ha paragonato gli studenti ai terroristi. In una intervista (qui il link completo) dice

[…]
Gli universitari, invece?
«Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città».

Dopo di che?
«Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri».

Nel senso che…
«Nel senso che le forze dell’ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano».

[…]
E lei si rende conto di quel che direbbero in Europa dopo una cura del genere?
«In Italia torna il fascismo», direbbero. «Balle, questa è la ricetta democratica: spegnere la fiamma prima che divampi l’incendio».

[…]

La prima volta che ho letto questa intervista mi sono freddato. La seconda indignato per cosa possa dire un rappresentante del nostro stato. La terza ho sperato che non succedesse mai.

Puntualmente, questo è quello che è successo il 30 ottobre a Roma

Davanti al Senato è partita la prima carica degli studenti di destra. Sono arrivati con un camion carico di spranghe e bastoni, misteriosamente ignorato dai cordoni di polizia. Si sono messi alla testa del corteo, menando cinghiate e bastonate intorno. Circondano un ragazzino di tredici o quattordici anni e lo riempiono di mazzate. La polizia, a due passi, non si muove.

Sono una sessantina, hanno caschi e passamontagna, lunghi e grossi bastoni, spesso manici di picconi, ricoperti di adesivo nero e avvolti nei tricolori. Urlano “Duce, duce”. “La scuola è bonificata”. Dicono di essere studenti del Blocco Studentesco, un piccolo movimento di destra. Hanno fra i venti e i trent’anni, ma quello che ha l’aria di essere il capo è uno sulla quarantina, con un berretto da baseball. Sono ben organizzati, da gruppo paramilitare, attaccano a ondate. Un’altra carica colpisce un gruppo di liceali del Virgilio, del liceo artistico De Chirico e dell’università di Roma Tre. Un ragazzino di un istituto tecnico, Alessandro, viene colpito alla testa, cade e gli tirano calci. “Basta, basta, andiamo dalla polizia!” dicono le professoresse.


Seguo il drappello che si dirige davanti al Senato e incontra il funzionario capo. “Non potete stare fermi mentre picchiano i miei studenti!” protesta una signora coi capelli bianchi. Una studentessa alza la voce: “E ditelo che li proteggete, che volete gli scontri!”. Il funzionario urla: “Impara l’educazione, bambina!”. La professoressa incalza: “Fate il vostro mestiere, fermate i violenti”. Risposta del funzionario: “Ma quelli che fanno violenza sono quelli di sinistra”. C’è un’insurrezione del drappello: “Di sinistra? Con le svastiche?”. La professoressa coi capelli bianchi esibisce un grande crocifisso che porta al collo: “Io sono cattolica. Insegno da 32 anni e non ho mai visto un’azione di violenza da parte dei miei studenti. C’è gente con le spranghe che picchia ragazzi indifesi. Che c’entra se sono di destra o di sinistra? È un reato e voi dovete intervenire”.

Il funzionario nel frattempo ha adocchiato una telecamera e il taccuino: “Io non ho mai detto: quelli sono di sinistra”. Monica, studentessa di Roma Tre: “Ma l’hanno appena sentito tutti! Chi crede d’essere, Berlusconi?”. “Lo vede come rispondono?” mi dice Laura, di Economia. “Vogliono fare passare l’equazione studenti uguali facinorosi di sinistra”

[…]


È quasi mezzogiorno, una ventina di caschi neri rimane isolata dagli altri, negli scontri. Per riunirsi ai camerati compie un’azione singolare, esce dal lato di piazza Navona, attraversa bastoni alla mano il cordone di polizia, indisturbato, e rientra in piazza da via Agonale. Decido di seguirli ma vengo fermato da un poliziotto. “Lei dove va?”. Realizzo di essere sprovvisto di spranga, quindi sospetto. Mentre controlla il tesserino da giornalista, osservo che sono appena passati in venti. La battuta del poliziotto è memorabile: “Non li abbiamo notati”.

[…]

Dal gruppo dei funzionari parte un segnale. Un poliziotto fa a un altro: “Arrivano quei pezzi di merda di comunisti!”. L’altro risponde: “Allora si va in piazza a proteggere i nostri?”. “Sì, ma non subito”. Passa il vice questore: “Poche chiacchiere, giù le visiere!”. Calano le visiere e aspettano. Cinque minuti. Cinque minuti in cui in piazza accade il finimondo. Un gruppo di quattrocento di sinistra, misto di studenti della Sapienza e gente dei centri sociali, irrompe in piazza Navona e si dirige contro il manipolo di Blocco Studentesco, concentrato in fondo alla piazza. Nel percorso prendono le sedie e i tavolini dei bar, che abbassano le saracinesche, e li scagliano contro quelli di destra.

Soltanto a questo punto, dopo cinque minuti di botte, e cinque minuti di scontri non sono pochi, s’affaccia la polizia. Fa cordone intorno ai sessanta di Blocco Studentesco, respinge l’assalto degli studenti di sinistra. Alla fine ferma una quindicina di neofascisti, che stavano riprendendo a sprangare i ragazzi a tiro. Un gruppo di studenti s’avvicina ai poliziotti per chiedere ragione dello strano comportamento. Hanno le braccia alzate, non hanno né caschi né bottiglie. Il primo studente, Stefano, uno dell’Onda di scienze politiche, viene colpito con una manganellata alla nuca (finirà in ospedale) e la pacifica protesta si ritrae.

Questa la ricostruzione del Governo:

Uno scontro, anzi un assalto dei centri sociali contro i ragazzi pacifici di Blocco studentesco. La verità costruita dalla polizia e confezionata dal governo è bell’e pronta per andare in onda su Tg e televisioni. Tutto vero: gli universitari sono entrati in piazza Navona ed hanno affrontato i neofascisti di Blocco studentesco. Tutto vero, ma solo una parte della verità.

Per fortuna anche in TV qualcuno non fa finta di niente: ieri sera a “Chi l’ha Visto” è stato mostrato un video delle violenze del gruppo di destra. La reazione? Minacce

Una trentina di ultrà di destra, con il viso coperto da passamontagna, ieri notte hanno scavalcato i cancelli della sede di via Teulada, lanciando uova marce contro le pareti. Sono fuggiti prima che arrivasse la Polizia, ma stamane, telefonate di rivendicazione e minaccia a nome di Forza Nuova sono giunte alla redazione di Chi l’ha visto?. Per i volti di quegli aggressori del Blocco Studentesco mostrati durante la trasmissione, gli estremisti hanno promesso ai redattori pesanti ritorsioni: “Vi abbiamo identificato, a voi ed ai vostri familiari”.

Una voce maschile, adulta, con voce apparentemente pacata, ha chiamato la redazione da un’utenza fissa: “Abbiamo visto la vostra trasmissione dove chiedete nome, cognome e indirizzi di chi è stato fotografato. Noi faremo lo stesso con tutti voi: chi ha visto voi; chi lavora con voi; dove abitate, e poi verremo sotto le vostre case”. Sono seguite altre tre telefonate dello stesso tenore.

Se volete poi potete divertirvi con i commenti dei politici di turno:

Roberto Fiore, segretario di Forza Nuova – sigla che finora era rimasta ‘ufficialmente’ lontana dagli incidenti – si è affrettato a dichiarare la sua profonda indignazione per la trasmissione e la “volontà di certa sinistra di scaldare gli animi per riaprire una spirale di violenza contro i ragazzi di destra. Hanno tracciato una lista di proscrizione nei confronti di militanti politici”.

Immediata la replica di Alessandra Mussolini, di Alternativa Sociale: “I fatti sono andati diversamente: qualcuno – sostiene – ha usato il servizio pubblico radiotelevisivo per istigare violenza contro ragazzi di Blocco studentesco. Quella trasmissione serve per trovare le persone scomparse, non per metterne altre nelle mani dei facinorosi”.

Insomma, nel paese in cui l‘apologia del fascismo è un reato, ironicamente, ci stiamo – neanche troppo silenziosamente – avviando ad una nuova e più nascosta dittatura.

E’ questo che vogliamo per noi e soprattutto per i nostri figli?

Mondo creativo…

By Serena

Ebbene si…anch’io sono stata al mondo creativo…Sabato mattina io e il mio amore siamo partiti prestissimo per passare 1 bella giornata al mondo creativo…
mosaic6538041.jpg
Arrivati a Bologna pioveva :( per fortuna dani si muove sempre con l’ombrello…meno male…
alle 10.00 eravamo già dentro…che bello…ero eccitatissima, nn vedevo l’ora di vedere gli stand e guardate che bella fotina ho fatto dall’alto…
p1050878.JPG
Lì ho incontrato 1 sacco di gente…la Taty e la Sara, barbara…e udite udite…la mitica Marcella…la mia mammina virtuale…peccato solo che ci siamo scordate di farci 1 foto insieme…per gli acquisti mi sono limitata…diciamo…potevo fare di peggio…ho comprato l’embosser, qualche timbro che fa sempre bene, la polverina trasparente per embossare, alcune forbici creative, le rivettatrici della fiskars, e la Xyron X…
imgp6229.JPG
Dopo pranzo abbiamo deciso di fare 1 giro per bologna…dato che nn ho voluto fare corsi perchè con me c’era Dani…già è tanto se sono riuscita a convincerlo a venire…
Cmq Bologna è stupenda…dopo la fiera siamo ritornati alla stazione per prendere 1 cartina e qualche informazione in + sui monumenti da visitare…e poi siamo partiti subito per il centro…ecco alcune fotine artistiche che ci siamo fatti…:D
mosaic7784082.jpg

Verso le 5siamo ritornati in stazione…e dato che avevamo prenotato il treno delle 6.45 siamo andati in sala d’aspetto e ci siamo fatti 1 delle nostre solite chiacchierate interminabili…amore che bello parlare con te!!!! Ho passato veramente 1 bella giornata…grazie grazie grazie!!!!!!!!

E ora vi devo raccontare la mia…cioè nostra…prima esperienza con l’embosser…anche Daniele non vedeva l’ora di provarlo…e quando ha visto che sono riuscita a embossare(è facilissimo!!!) ha voluto a tutti i costi provare anche lui…ihihih…e alla mia domanda…allora ti piace 1 po’ scrappare?!? mi ha risposto “ma non vale…tu compri tutti questi atrezzi ganzi!!!!!!!” ahahah come direbbe qualcuno CHE GUFETTO!!!!! Allora amore la prox volta che devoembossare qualcosa ti chiamo…non sei felice??? sei stato promosso da pulitore di timbri (chi nn vorrebbe 1 che ti pulisce i timbri??? io odio pulire i timbri…) a giratore di manovella per la macchina della pasta (in mancanza della big shot XD) a embossatore…chissà se 1 giorno non scrapperai anche tu… XD

Untima cosa da dirvi…ho fatto 1 altro dei miei soliti regalini senza 1 ricorrenza particolare da festeggiare…questa volta la fortunella è stata Martina…
imgp6223.JPG
e questo è il bigliettino…(la scusa era che ha superato l’esame teorico si scuola guida…)
imgp6224.JPG
ultimissima cosa…compleannodi 1 amica di Dani…ovviamente nn poteva mancareil regalino hand-made…è 1 segnalibro con il suo nome e le perline che si muovono…(ho preso liberamente spunto del PIF di Alice :P)
imgp6218.JPG
imgp6219.JPG
e il bigliettino…
imgp6221.JPG
le avevo fatto anche 1 paio di orecchini e 1 braccialetto, che però nn ho fografato…vabbè…

ecco tutto…spero di non avervi annoiato!!!!!!!!!

al prossimo aggiornamento
bacioni

Sere